venerdì 22 settembre 2017

Sapori modenesi per una dieta equilibrata: il prosciutto di Modena DOP


Un prodotto che sia al 100% made in Italy come il Prosciutto di Modena DOP acquisisce già grazie a questa peculiarità un valore particolare. Il fatto che questo prosciutto d'eccellenza sia prodotto in terra modenese ed emiliana ne accresce ancor di più il rilievo in campo alimentare. Sempre più consumatori, italiani e non, sono alla costante ricerca di prodotti made in Italy ma, se questi rispecchiano anche le particolarità e i sapori tipici di un posto, vi è un indiscusso valore aggiunto.
Il Prosciutto di Modena DOP si produce infatti nelle valli e colline del fiume Panaro, andando anche a includere nell'area di produzione i territori delle province di Bologna e Reggio Emila. La zona di produzione riveste un'importanza considerevole, proprio perché lo specifico clima di un territorio influisce notevolmente sull'allevamento, sulla produzione e, quindi, sul prodotto finale. Una tipologia di carne ottenuta dalla coscia di maiale, se ciò dovesse avvenire al di fuori dell'Italia, non dovrebbe essere chiamata "prosciutto", proprio perché la specificità di questo alimento deriva dal particolare microclima del nostro territorio.
Quello in cui si produce il Prosciutto di Modena DOP è, dunque, un territorio limitato ma estremamente controllato; la Denominazione di Origine Protetta (DOP), che viene attribuita solo a quegli alimenti le cui specificità dipendono dal territorio di produzione, assicura come il salume tipico emiliano possa garantire di essere ricavato esattamente nell'area modenese. Provare il Prosciutto di Modena DOP è dunque il modo migliore per assaggiare un alimento il cui gusto richiami inequivocabilmente tutti i sapori e gli aromi della terra modenese.
Di colore rosso e profumato, questo salume di qualità modenese si distingue anche per essere un prosciutto crudo pregiato particolarmente adatto all'inserimento in una dieta sana, bilanciata ed equilibrata. Varie sono le principali caratteristiche che identificano il Prosciutto di Modena DOP come l'alimento adatto a questa tipologia di dieta. Per esempio, risalta e acquisisce importanza il fatto che questo salume naturale modenese sia ottenuto senza l'uso di additivi e conservanti vari. Per questo motivo, il nostro prosciutto crudo certificato DOP è una carne al 100% naturale e genuina; gli unici ingredienti usati nella preparazione sono il sale e la coscia di suino, proveniente da dieci regioni selezionate italiane.
Inoltre, la stagionatura minima di 14 mesi conferisce al salume senza additivi la particolarità di essere un tipo di carne ad alta digeribilità, adatto pertanto a essere inserito in tutte quelle tipologie di diete che si propongono di organizzare un programma sano ed equilibrato.
Quindi, il Prosciutto di Modena DOP è l'alimento perfetto da inserire in una dieta sana, bilanciata, e che si proponga di riscoprire le eccellenze italiane di un prosciutto 100% made in Italy, unito alla tipicità di sapori e aromi propri della zona modenese.
Ulteriori informazioni sul Prosciutto di Modena DOP possono essere trovate nel sito http://www.consorzioprosciuttomodena.it/


















giovedì 7 settembre 2017

Pane dolce alla vaniglia


Tempo di esecuzione:
un'ora

Ingredienti:
  • 200 gr. farina 00
  • 100 gr. burro
  • 100 gr. zucchero
  • 2 uova
  • 4 bicchieri di latte
  • una stecca di vaniglia
  • 1 bustina di lievito per dolci
Esecuzione:

Scaldare il forno a 180°.
In una ciotola incorporate il burro con lo zucchero con una frusta e aggiungere lentamente il latte, la farina setacciata, le uova, i semini della vaniglia tagliata a metà e il lievito setacciato.
Versare il composto in uno stampo da plum cake unto con il burro e infarinato.
Infornare il tutto per 40 minuti.
Lasciare raffreddare, levare dallo stampo e servire.



domenica 3 settembre 2017

Rose del deserto


Tempo:
30 minuti

Ingredienti:

  • 125 gr. farina 00
  • 100 gr. corn flakes sbriciolati 
  • 100 gr. corn flakes interi
  • 1 uovo (1 altro uovo per legare se necessario)
  • 180 gr. burro a temperatura ambiente
  • 150 gr. zucchero
Esecuzione:

Accendere il forno a 170°.
In una ciotola mescolare con le mani il burro a temperatura ambiente, lo zucchero, la farina, i corn flakes sbriciolati e l'uovo cercando di accorpare bene il tutto, se necessario aggiungere un altro uovo.
Prendere l'impasto con le mani, fare delle palline e passarle in una ciotola piena di corn flakes premendo in modo tale che aderiscano bene e metterli su una teglia ricoperta con la carta forno.
Infornare il tutto per un quarto d'ora e quando saranno dorati toglierli dal forno.

martedì 8 agosto 2017

Crostata di pizza alla marinara

CROSTATA DI PIZZA ALLA MARINARA


Tempo di esecuzione:
·        3-4 giorni per il lievito madre
·        15 minuti preparazione
·        2 ore di lievitazione
·        30 minuti cottura in forno caldo

Ingredienti per il lievito madre:
·        100 gr. farina 00 
·        Un bicchierino di aceto di vino rosso
Ingredienti per la crostata di pizza:
·        200 gr. farina 0
·        200 gr. farina 00 
·        200 gr. acqua
·        6-8 pomodorini pachino
·        Qualche acciuga sott’olio
·        Sale q.b.
·        4-6 cucchiai di olio extravergine di oliva
·        Lievito madre fatto in casa

Esecuzione:
Per la preparazione del lievito madre fatto in casa bisogna prepararlo almeno 3 – 4 giorni prima.
In una ciotola impastare la farina con l’aceto lentamente fino ad avere un bel impasto omogeneo e conservare a temperatura ambiente dentro un contenitore ermetico.
Per la preparazione della crostata di pizza accendere il forno a 200 gradi.
Mettere in una ciotola farina 0, farina 00 e il lievito madre ed aggiungere lentamente l’acqua.
Dopo aver amalgamato per un po’ incorporare l’olio extravergine di oliva e il sale e lasciar riposare per due ore.
Nel frattempo lavare i pomodorini pachino e tagliarli a metà.
In una forma da crostata oleata mettere l’impasto steso, i pomodorini e le acciughe tagliati e un filo di olio extravergine di oliva e infornare per mezz
ora.
Per chi lo desidera mettere alcune foglioline di origano fresco.


mercoledì 5 luglio 2017

Bevande fai da te: la limonata


Se dovessi scegliere una bevanda fresca e dissetante in una giornata afosa cittadina direi che la limonata è ciò che ci serve.
Certo, per farla bisogna avere almeno dei bei limoni succosi, se possibile italiani.

Ingredienti:
  • 1 litro di acqua naturale o leggermente frizzante
  • 3 limoni
  • 4 cucchiai di zucchero di canna per chi lo desidera
Spremere i limoni e versare il succo in una caraffa riempita di acqua e aggiungere lo zucchero.
Girare con un cucchiaio da cocktail e assaggiare se la bevanda è di vostro gradimento e metterla in frigorifero per almeno un'ora oppure servirla con dei cubetti di ghiaccio.


venerdì 30 giugno 2017

Bevande fai da te: il karkadè


Mi chiederete: che cos'è il karkadè? 
E' il fiore dell'Hibiscus sabdariffa che si trova in Africa specialmente con cui si possono realizzare delle bevande dissetanti e rilassanti dal colore rosso intenso con un sapore leggermente aspro senza caffeina.
Si può bere tranquillamente senza zucchero.

Ingredienti:
  • 1 litro di acqua
  • qualche grammo di karkadè
In pentolino mettere a riscaldare l'acqua fino a quasi farla bollire e spegnere il fuoco.
In una teiera mettere l'acqua riscaldata e con un filtro il karkadè e far raffreddare.
Per chi lo desidera mettere dello zucchero di canna integrale.
Appena possibile trasferire la bevanda filtrata e metterla in una bottiglia di vetro e conservare in frigorifero.

domenica 11 giugno 2017

Bevanda fai da te: tè bianco al limone e zenzero


Spesso d'estate con il caldo in arrivo non sappiamo più cosa bere oltre l'acqua.
A volte ti capita di prendere le bevande commerciali ma non sono molto salutari.
Di solito troviamo conservanti, con poca presenza di tè e molta di più di zucchero bianco.
In questo mio articolo vorrei proporvi una bevanda fresca da preparare e tenerla in fresco sempre pronta: il tè bianco al limone e zenzero.

Ingredienti:

  • qualche grammo di tè bianco
  • un limone
  • una radice di zenzero
  • zucchero di canna q.b.


In pentolino mettere a riscaldare l'acqua fino a quasi farla bollire e spegnere il fuoco.
In una teiera mettere l'acqua riscaldata, delle fettine di zenzero e limone fresco e con un filtro il tè bianco e far raffreddare.
Per chi lo desidera mettere dello zucchero di canna integrale.
Appena possibile trasferire la bevanda filtrata e metterla in una bottiglia di vetro e conservare in frigorifero.

Post più popolari

Visualizzazioni totali