domenica 9 aprile 2017

Pastiera Napoletana


Pastiera Napoletana - la mia ricetta antica di tre generazioni



Ingredienti per il ripieno:
  • 500 gr. di grano cotto
  • 1/2 litro di latte 
  • 500 gr. ricotta
  • cedro candito 
  • 500 gr. zucchero
  • 5 uova +2
  • 2 limoni non trattati
  • q.b. cannella in polvere
  • q.b. acqua di fiori di arancio
  • q.b. zucchero a velo

Ingrediente per la pasta frolla:
  • 500 gr. farina 00
  • 3 uova
  • 200 gr. zucchero 
  • 200 gr. strutto
  • scorza grattugiata di un limone non trattato


Esecuzione:
Bollire il grano cotto con il latte, la scorza di un limone, la cannella, un cucchiaino di zucchero a fuoco basso finchè il latte sarà assorbito dal grano.
Passare la ricotta con il passaverdure, lavorarla con un leccapentole fino a renderla una crema. Aggiungere i tuorli d'uova, lo zucchero, la cannella, la scorza del limone grattugiata, l'acqua dei fiori di arancio, il cedro candito, un pizzico di sale e infine il grano cotto precedentemente.
Montare gli albumi a neve e unirli al ripieno senza smontarli.
Per la pasta frolla, su un piano di lavoro mettere la farina, lo zucchero, lo strutto, la scorza grattugiata del limone e incorporare con le mani gli ingredienti. Fare una fontanella e mettere le uova e amalgamare il tutto fino ad ottenere una palla liscia.
Prendere un mattarello e stendere una parte della pasta frolla lasciandone un pezzo per la decorazione.
Su una teglia per crostate mettere la pasta frolla stesa. Per decorare la pastiera fare delle striscioline con la pasta frolla rimasta facendo dei rombi.
Cuocere il tutto a 180° in forno precedentemente riscaldato per circa un'ora o fino a quando la torta avrà acquisito un colore dorato intenso.
Quando la pastiera sarà fredda decoratela con dello zucchero a velo.

N.b.: questo dolce è preferibile mangiarlo dopo qualche giorno per far assorbire tutti i sapori.


venerdì 7 aprile 2017

Taralli napoletani



Ingredienti:

·        300 gr. di farina 0
·        70 gr di strutto
·        1/2 cubetto di lievito di birra
·        150 gr di mandorle pelate
·        Sale q.b.
·        Pepe q.b.

Esecuzione:

Sciogliere in un bicchiere con acqua tiepida il lievito di birra
In una ciotola mettere la farina e lo strutto e il lievito sciolto e amalgamare un po’ il tutto.
Dopo aver preso un po’di consistenza mettere il sale ed il pepe.
Lavorate energicamente la pasta con le mani e un po’ alla volta unite le mandorle.
Fare dei serpenti di pasta, attorcigliateli su se stessi  dando la forma tipica dei taralli.
Metterli su una teglia ricoperta con la carta forno e far lievitare per un’ora e mezza.
Infornate per mezz’ora in forno preriscaldato a 180 gradi. 

domenica 2 aprile 2017

Pennette al ragù bianco con Ciappa Pomodori Secchi Agriblea


Ingredienti:

  • 200 gr. di pennette rigate
  • 100 gr. di carne macinata mista
  • 50 gr. di ciappa pomodori secchi Agriblea
  • uno spicchio d'aglio
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • q.b. pepe
  • q.b. olio evo
  • q.b. parmigiano reggiano grattugiato
Tempo di esecuzione:
mezz'ora

Esecuzione:

Prendere una pentola, riempirla d'acqua e scaldare fino all'ebollizione.
In una padella a fuoco basso mettere un filo di olio evo e far imbiondire uno spicchio d'aglio.
Aggiungere la carne macinata spezzettandola con un cucchiaio di legno per una decina di minuti.
Sfumare piano piano con un bicchiere di vino bianco il ragù e aggiungere la ciappa di pomodori secchi Agriblea senza aggiungere sale per altri dieci minuti e spegnere il fuoco.
Appena l'acqua bolle buttare le pennette senza salare in quanto i pomodori secchi sono già salati.
Quando sarà pronta la pasta, scolarla e metterla nella padella dove c'è il condimento ripassando il tutto per qualche minuto.
Servire caldo con una spolverata di parmigiano reggiano e pepe per chi lo desidera.

Post più popolari

Visualizzazioni totali